sommario dei post

giovedì 14 settembre 2017

§.305 Download di Archeologia della Magna Grecia, di R. Procopio.

Stavolta un post breve breve, una informazione di servizio o poco più. Non molto tempo fa proposi all'attenzione di qualche malcapitato lettore (o curioso) la versione da me digitalizzata di un libricino dal titolo 'Archeologia della Magna Grecia', pel sac. Raffaele Procopio da Gasperina. 'Pel' (per il), forse è inutile dirlo, significa 'di', cioè 'scritto da' (dal, in questo caso). E' un libricino che, come ho avuto modo di dire, ho cercato di salvare dall'oblio, dopo averlo trovato in un mercatino in provincia di Piacenza (come ci sarà finito quassù, poi...). Salvarlo in digitale per mio solo uso personale avrebbe avuto poco senso, e quindi mi sono iscritto alla pagina fb di Gasperina (CZ), 'Sei di Gasperina se...'; quando ormai pensavo che la mia richiesta di iscrizione fosse stata ignorata, sono stato accolto sulla pagina, per cui dedico a loro, ai paesani del sacerdote Raffaele Procopio, questo mio piccolo lavoro di salvataggio, che chiunque, gasperinese o no, potrà scaricare gratuitamente.
Il primo destinatario è il signor Gianni Lupica, che mi ha colpito con le sue parole confessandomi di essersi emozionato nel leggere già sole poche righe del libricino, e lasciando trasparire una enorme passione per il suo paese e la nostra terra. E' una soddisfazione, credo ancor di più per chi come me non ha mai chiesto nulla in cambio per il proprio dare.
ATTENZIONE: PER SCARICARE UNA COPIA DEL VOLUME CLICCARE SULLA FRECCIA CHE APPARE NELL'ANGOLO IN ALTO A DESTRA NELL'IMMAGINE DI ANTEPRIMA (e poi, nella finestra che si aprirà subito dopo, cliccare sulla freccia con la punta rivolta in basso).

mercoledì 2 agosto 2017

§302 A buttigghjèdda.

subb u gafiu
com oj s'apiccia
'ti trovi, attà ca va, parìnchjila'
a buttigghjedda 'e suchefrutta
s'è moticata n'at'antìja
po' s'e arribbata ari pedi du barcunu
s'è fatt vernu
e chjanu chjanu, ccu fatiga, sinn'è scinnuta
mmenz i pampini siccati

un serviva cchjù, u sapiva

subb u gafiu nessunu viva cchjù
com oj ca s'appiccia
e i buttigghjeddi si su' sbacantati
un c'è nessunu ch'i parinchja, attà ca si trova
'e vivu ci su' suli i furmiculi
nquatrati subba a mmattunata
e ncuna gatta lenta lenta, na picìa,
ca da canceddata trica e spia.
A mamma, A. V. 1926-2014.

Sul ballatoio (1)
come oggi si avvampa (2)
'ci sei, intanto che vai, riempila' (3)
la bottiglietta di succo di frutta (4)
si è mossa ancora per un po'
poi si è posata alla base del balcone
si è fatto inverno
e piano piano, a fatica, se n'è scesa
tra le foglie secche

non serviva più, lo sapeva (5)

nessuno beve (6) più sul ballatoio
come oggi che si avvampa
e le bottigliette si sono vuotate
nessuno le riempie, intanto che si trova (7)
di vivo ci sono solo le formiche
sui riquadri delle mattonelle
e qualche gatta magra magra, scarnita (8)
che dall'inferriata si attarda a domandare.

1) Gàfiu è parola antica, addirittura longobarda.
2) Letteralmente 'si accende'.
3) Parinchire significa reintegrare la quantità di liquido mancante.
4) Un rispetto atavico per le cose impone ai nostri vecchi di riutilizzare tutto ciò che può tornare utile, a qualsiasi latitudine italica. Una bottiglietta, in genere di succo di frutta, di te, o acqua, viene usata e riusata. E' una cosa che i vecchi fanno naturalmente, mentre bisogna fare campagne di sensibilizzazione per convincere le altre fasce d'età a rispettare l'ambiente, riutilizzando...
5) La prima e la terza persona singolare sono uguali: serviva (servivo/serviva), sapiva (sapevo/ sapeva)...
6) Nessunu viva ha una doppia traduzione: nessuno beve/nessuno vive.
7) E' il ritorno a quanto detto nella nota 3.
8) Picìa non so se abbia un corrispondente italiano, mia madre lo diceva di persone, specie, bambine, minute.
Mia madre, A. V., 1926-2014.



martedì 1 agosto 2017

§301. G. Genco: U sfou, Lo sfogo, in traduzione cirotana di Cataldo Antonio Amoruso.

Ho trovato questo poesia, che ritengo scritta in dialetto siculo occidentale (oserei azzardare di Partanna), su una pagina fb e ne sono rimasto subito colpito. Immediatamente l'ho tradotta e, col permesso dell'autore, la ripropongo qui. E' un testo bello e profondo, e, per chi ama i dialetti, anche ben congegnato e di belle consonanze. Oltre alla poesia in quanto tale, mi ha colpito il lessico presente nei versi, che è straordinariamente vicino, quasi combaciante, con quello cirotano. E' una mia vecchia teoria, questa, ma siccome non ho titoli a supporto, non perdo nemmeno tempo ad esporla: chi mi conosce capisce, e mi dà pure ragione... come si fa con i fessi!
Per la cronaca, di parole difficili ne ho trovate tre: soccu, cantia e sfrazziati, questo a sostegno della tesi alla quale prima ho accennato.
Buona lettura.




martedì 18 luglio 2017

§300. Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, p.te V, R. Procopio.

Con questo post si conclude il 'salvataggio', almeno in digitale, del libricino di cui al titolo. Se quel testo abbia suscitato interesse in qualche sporadico lettore di passaggio per questi lidi non saprei dire, ad ogni modo è disponibile e fruibile.
                                                        Le puntate precedenti:
§.295 Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, parte Ia, R. Procopio da Gasperina.
-Cap. I, Magna Grecia;
§296. Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, II p.te; R. Procopio.
- Cap. II, Guerra tra Crotona e Sibari; Cap. III, Fondazione di Turio;
§.298 Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, parte II, R. Procopio da Gasperina.
- Cap. IV, La Magna Grecia e re Dionisio Il Vecchio; Cap. V, Vittoria degli Alleati; Cap. VI, La città di Caulonia.
§299. Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, p.te IV, R. Procopio.
- Cap. VII, La Lega Achea; Cap. VIII, La Magna Grecia e la Lucania; Cap. IX, La Magna Grecia e la Repubblica Romana; Cap. X, Re Pirro nella Magna Grecia.
                                                        In questa puntata:
§300. Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, p.te IV, R. Procopio.
-Cap. XI, La legione romana desola la città di Reggio; Cap. XII, La Magna Grecia ed Annibale Cartaginese; Indice; Errata Corrige.















V. Fine.

venerdì 14 luglio 2017

§299. Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, p.te IV, R. Procopio.

Le puntate precedenti:
§.295 Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, parte Ia, R. Procopio da Gasperina.
-Cap. I, Magna Grecia;
§296. Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, II p.te; R. Procopio.
- Cap. II, Guerra tra Crotona e Sibari; Cap. III, Fondazione di Turio;
§.298 Archeologia intorno alle città della Magna Grecia, parte II, R. Procopio da Gasperina.
- Cap. IV, La Magna Grecia e re Dionisio Il Vecchio; Cap. V, Vittoria degli Alleati; Cap. VI, La città di Caulonia.
In questa puntata:
- Cap. VII, La Lega Achea; Cap. VIII, La Magna Grecia e la Lucania; Cap. IX, La Magna Grecia e la Repubblica Romana; Cap. X, Re Pirro nella Magna Grecia.
Nella prossima, V e ultima puntata:
- Cap. XI, La legione romana desola la città di Reggio; Cap. XII, La Magna Grecia ed Annibale Cartaginese; Indice; Errata Corrige.